Asse Sicurezza – Identità di Genere e Orientamento Sessuale nell’attività delle forze dell’ordine di polizia

All’interno della strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere 2013-2015

Asse sicurezza (fase locale) Identità di Genere e Orientamento Sessuale nell’attività delle forze dell’ordine di polizia: Il ruolo della psicologia e del diritto per il contrasto alle discriminazioni.  

Ore 9.30 saluti delle autorità intervengono i rappresentanti di: Università degli Studi di Milano pro rettore alla ricerca prof.ssa Chiara Tonelli
Comune di Milano Casa dei Diritti
UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, Dipartimento pari opportunità)
OSCAD (Arma dei Carabinieri e Polizia dello Stato, Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori)
Città di Torino segreteria nazionale della RE.A.DY

Ore 10 ne discutiamo:
Prof. Vittorio Lingiardi, psichiatra e psicoanalista, ordinario di psicologia dinamica, Sapienza Università di Roma
Prof.ssa Marilisa D’Amico ordinario di diritto costituzionale e coordinatore di DIRECT, Università degli Studi di Milano
Prof. Mauro Grimoldi responsabile scientifico della Casa dei Diritti, già Presidente Ordine Psicologi della Lombardia

Ore 11presentazioni dei risultati emersi dalle giornate di formazione apicale locale, tenutosi il 28 e 29 gennaio alla Caserma Montebello dell’Arma dei Carabinieri, Milano

Dott.ssa Irene Pelizzone, titolare del corso Gender Jstice, Università degli studi di Milano

Ore 11.15 contributi delle associazioni LGBT del GNL UNAR e del territorio milanese

23 febbraio 2016 in corso di accreditamento presso l’Ordine degli Avvocati di Milano. Sala Napoleonica, Università degli Studi di Milano, Palazzo Greppi, via Sant’Antonio 10 Milano. Scarica il pdf della locandina         

Le discriminazioni per orientamento sessuale e per identità di genere sul luogo di lavoro

Studio Legale LPR organizza in collaborazione con ufficio Casa dei Diritti del Comune di Milano e UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), la tavola rotonda sul tema: “Le discriminazioni per orientamento sessuale e per identità di genere sul luogo di lavoro” in data venerdì 11 dicembre 2015 ore 17.30 presso la Casa dei Diritti, via De Amicis 10 Milano.

Obiettivo dell’incontro è incrementare la conoscenza e la consapevolezza dell’opinione pubblica sul tema dell’esclusione socio-lavorativa delle persone LGBTI (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender, Intersessuali). Il convegno si prefigge di analizzare, anzitutto, il concetto di orientamento sessuale e di identità di genere, nell’ambito della normativa comunitaria e nazionale, quali aspetti da tutelare da possibili comportamenti discriminatori, le interessanti evoluzioni in tale ambito, le battute d’arresto e le problematiche connesse.
Il taglio della tavola rotonda è di ampio respiro: parteciperanno operatori del diritto, realtà sindacali, imprese e associazioni LGBTI. I
ntroduce e modera l’avvocata dello studio legale LPR, Federica Rocca.

Intervengono:

  • Pietro Falletta – docente presso l’Università Luiss di Roma;
  • Caterina Caput – avvocato della Rete Lenford;
  • Laura Podagra  – avvocata dello studio legale LPR;
  • Mauro Lotumolo – avvocato dello studio legale LPR;
  • Igor Suran  direttore esecutivo Parks – Liberi e Uguali;
  • Umberto Costamagna –  presidente Call & Call Holding S.p.A.;
  • Massimo Mariotti – responsabile ufficio politiche sociali CGIL;
  • Antonia Monopoli – responsabile dello Sportello Trans – Ala Milano Onlus;
  • Umberto Gerli – coordinatore Gruppo Lavoro CIG Arcigay Milano;
  • Stefano Bolognini direttore del magazine Pride.

Concluderà il convegno Piero MartelloMagistrato, Presidente Sez. Lavoro Tribunale di Milano. La partecipazione al convegno è gratuità e aperta a tutta la cittadinanza fino a esaurimento posti. Come arrivare: MM2 S. Ambrogio e Bus n. 94, oppure da MM1 e/o MM3 Duomo e Tram n.14 e/o n. 2. Per adesioni e informazioni: tel.02 36696456, mail: avvocati@studiolpr.it Puoi scaricare la locandina 

Sportello Trans: Informazione e Counseling

Giornata conclusiva del progetto: UNARImportanza ed efficacia di un progetto di sostegno ai servizi per le persone Transessuali e Transgender per creare sui territori punti importanti di riferimento, sia per le associazioni che per le persone che accedono ai servizi stessi per avere informazioni e intraprendere il percorso di transizione.
Verona 7 novembre 2015 Sala Consiliare 7^ circoscrizione Piazza del Popolo, 15 (San Michele Extra).

L’iniziativa del 7 novembre p.v., a conclusione del progetto pilota voluto da UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) per la creazione e lo sviluppo di sportelli di informazione, counseling e sostegno rivolti alle persone transgender, si svolgerà a Verona, città in cui da cinque anni opera il SAT- Servizio Accoglienza Trans, nato all’interno del Circolo Pink-glbte, una delle associazioni referenti del progetto e organizzatrice del convegno.

Scopo dell’incontro, oltre naturalmente alla presentazione dei risultati ottenuti (ma anche delle difficoltà incontrate) dalle associazioni partner nelle città scelte per la realizzazione del progetto pilota – Bologna, Verona, Napoli, Salerno, Reggio Calabria – è quello di confrontarsi sulla possibilità di creare sul territorio nazionale una rete stabile di servizi anche minimi in grado di rispondere alle esigenze e ai bisogni delle persone transessuali e transgender coinvolgendo gruppi e associazioni locali.

Si è quindi pensato ad organizzare, oltre alla parte focalizzata sul progetto UNAR, che si terrà al mattino con la presenza di un rappresentante dell’Ufficio, dell’associazione Arcigay quale capofila del progetto, di un membro del Comitato scientifico e delle associazioni coinvolte, anche una tavola rotonda pomeridiana con i gruppi e le associazioni che in Italia si occupano di percorsi di transizione.

La tavola rotonda, che prevede un dibattito conclusivo, coinvolgerà gli operatori dei servizi e degli sportelli presenti a Verona, Bologna, Torino, Milano, Roma, Torre del Lago, tutte realtà che da anni lavorano sui rispettivi territori non solo per offrire accoglienza e sostegno alle persone transessuali e transgender ma anche per stimolare e diffondere un approccio culturale corretto nei confronti della transessualità e della varianza di genere.

SIETE TUTTI/E INVITATI/E A PARTECIPARE
—————————————————
Programma Convegno

  • ore 9.30 – Registrazione dei partecipanti
  • ore 10.00 – Saluti e Avvio dei lavori
  • Moderatore: Ariberto Vergnani – Arcigay, Responsabile progetto
  • Saluti: Giovanni Zardini – Presidente del Circolo Pink Verona
  • Il progetto UNAR: ideazione e realizzazione
  • Rosario Murdica – Arcigay, Comitato tecnico scientifico
  • Anna Lisa Amodeo – SInAPSI, Comitato Scientifico Progettoore
  • ore 11.00 – Coffee break – pausa

Relazioni Associazioni Partner (ripresa lavori)

  • ore 11.15 – Cathy la Torre – M.I.T. Movimento Identità Transessuale Bologna
  • ore 11.30 – Ottavia Voza – Sportello Salerno “Arcigay Marcella Di Folco”
  • ore 11.45 – Michela Calabrò – Sportello Reggio Calabria “Arcigay I Due Mari”
  • ore 12.00 – Ilaria Ruzza – Sportello Verona “Sat-Pink”
  • ore 12.15 – Conclusione lavori
  • ore 13.00 – Pausa pranzo
  • ore 14.30 – Ripresa lavori

TAVOLA ROTONDA
Lo stato dei servizi per le persone transessuali e transgender in Italia. Come operano i gruppi e le associazioni che in Italia si occupano di transizione. Peculiarità dei loro territori. Le tipologie di servizi offerti. Specifiche necessità operative. Un approccio culturale depatologizzante nei confronti della transessualità, per meglio attivare una rete di reciproca utilità in ottica di miglioramento del servizio offerto da ogni associazione, considerando la centralità della persona.

  • Moderatore: Gregorio Leone – Sat-Pink Verona
  • ore 14.30 – Cathy La Torre – M.I.T.- Movimento Identità Transessuale – Bologna
  • ore 14.45 – Christian Ballarin – Spo.t, Sportello Trans Maurice – Torino
  • ore 15.00 – Regina Satariano, Massimo Lavaggi – Consultorio TRANSgenere – Torre del Lago
  • ore 15.15 – Ana Rubio, Valentina Coletta – Associazione Libellula – Roma
  • ore 15.30 – Antonia Monopoli, Arianna Vecchi – Sportello Trans ALA – Milano
  • ore 15.45 – Giovanni Papalia – Sat-Pink – Verona
  • ore 16.00 – Coffee break – pausa
  • ore 16.15 – Interventi dal pubblico (ripresa lavori)
  • ore 18.00 – Conclusione lavori

————————————————————
Piano relativo alla realizzazione di un progetto pilota per la creazione di Sportelli di Informazione, Counseling e Sostegno alle persone transgender.
Raggruppamento Temporaneo Imprese:
Associazione Arcigay, MIT Movimento Identità Transessuale, Circolo Pink Gay Lesbiche Transessuali Bisessuali Eterosessuali Diritti Umani e Cittadinanza – Verona, Cooperativa Sociale Dedalus, Centro di Ateneo SInAPSi Servizi per l’Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti – Università degli Studi di Napoli Federico II
————————————————————
Scaricare: Programma Convegno 7 Novembre
Info convegno:
Indirizzo: Sala Consiliare 7^ circoscrizione Piazza del Popolo, 15 – 37132 Verona (San Michele Extra) Indicazioni stradali: Per chi arriva in auto è consigliabile uscire a VR-EST (A4), proseguire poi in direzione centro città, San Michele è il primo paese a ridosso di Verona, molto vicino a VR-EST. Treni: Scendere alla stazione di Verona Porta Nuova, prendere un autobus il n. 12 dal marciapiede B1, piazzale della stazione, direzione San Michele, scendere alla fermata di Via Benedettine, molto vicina alla sala.
Coordinate: Latitudine 45.425186 – Longitudine: 11.082585