Sguardi Trans – L’Altro Martedì 2a puntata 2015/2016

Care lettrici e cari lettori,
come accennato nell’articolo precedente “Storie Transgender”, Antonia Monopoli responsabile Sportello Trans di ALA Milano Onlus e curatrice della rubrica denominata “Sguardi Trans” storie di vita quotidiana di persone transgender e transessuali all’interno della tra(n)s-missione radiofonica “L’altro Martedì” di Radio Popolare condotta da Eleonora Dall’Ovo, nella seconda puntata del palinsesto 2015/2016 andata in onda il 22 dicembre 2015 è stato intervisto Gianmarco Negri, ragazzo transgender FtM  di  37 anni in transizione da femmina a maschio da un anno e mezzo, è Avvocato e risiede nella provincia di Pavia dove ha avviato lo studio legale di cui è titolare, opera in ambito penale e civile con particolare attenzione alle tematiche di tutela della persona, diritto all’identità di genere, riconoscimento dei diritti negati, difesa delle discriminazioni e dalle violenze in ogni ambito umano.
Inoltre in questo articolo inseriamo una bionarrazione  dell’intervistato:

“Ho iniziato la mia transizione Ftm da femmina a maschio all’età di 35 anni e, ad oggi, non ho ancora rettificato i documenti, ragion per cui mi interfaccio agli altri, anche professionalmente, con un’identità burocratica dissonante rispetto al mio aspetto fisico.

In questa mia bionarrazione vorrei raccontare le esperienze che la mia transizione mi ha portato ad affrontare in relazione al rapporto con il mondo esterno, sia nel contesto lavorativo e sia in quello privato, in particolare soffermandomi sulla possibilità di aprire canali di dialogo reciproci con persone che nulla sanno di transizione e dando voce allo stupore e alla soddisfazione suscitata in me ogni volta in cui il mio interlocutore, da un’iniziale diffidenza dei confronti delle persone in transizione, si è acceso di vivo interesse e partecipazione alle tematiche di genere.

I contesti in cui sono avvenuti i miei outing sono i più diversificati: dalle aule dei Tribunali, al mio studio, alle volte in cui mi son fermato a parlare con i miei compaesani anche per strada o nei negozi. Appena ho occasione parlo volentieri della mia transizione, questa insieme ad alcuni aspetti della mia professione, è la mia forma di attivismo quotidiana.

Ho lasciato che le persone, le quali desideravano farlo per un senso di conoscenza, mi attraversassero pensieri e  sentimenti affinché potessero conoscermi profondamente in ogni mia verità e autenticità.

Pur con molte innegabili difficoltà, e con un impegno e dedizione enormi, se dovessi immaginare la mia transizione in termini di “esperimento sociologico”, lo definirei meravigliosamente stravolgente. Un viaggio sì costellato da difficoltà ma anche da emozioni uniche”.

ovviamente per approfondimenti vi suggeriamo di ascoltare la tra(n)s-missione cliccando il podcast.radiopopolare.it. Un carissimo saluto e alla prossima.