Mostra fotografica “Ancora più vicino”

Arci Bellezza ospiterà dal 21 giugno al 30 luglio 2016 la mostra fotografica “Ancora più vicino” di Nora Kabli, la quale sarà all’interno di una mostra fotografica collettiva denominata “GIRO – VAGANDO MILANO“. L’inaugurazione si terrà il martedì 21 giugno alle ore 18.30, ingresso libero con tessera Arci.

Ancora più vicino. 

L’idea di questo reportage nasce osservando le persone del mio nuovo quartiere a Milano. Abito in Via dei Transiti, gironzolando scopro Via Padova, famosa e popolare per numerose attività più o meno sospette, nonché frequentata da  persone transgender. Ce n’erano parecchie, continuavano ad affascinarmi.  Volevo incontrarle, parlare loro. Avevo così tante domande da fare.

È così che ha preso vita “Ancora più vicino”. Dopo qualche settimana passata ad incontrare le trans del mio quartiere decido di andare più lontano. Volevo mostrare più prospettive del mondo transessuale e non solo quelle della prostituzione di strada. Per questo ho deciso di contattare lo Sportello Trans di ALA Milano Onlus, servizio milanese di supporto alle persone transgender, grazie al quale ho conosciuto Lory, Bia, Samantha, Gianmarco e Daniela.

Non credo che sia soltanto un lavoro di documentazione sulla transessualità. Penso prima di tutto che questa sia la mia prima esperienza –cinque mesi- in cui ho vissuto in un mondo che mi era sconosciuto. Questo per raccontare la storia di persone diverse, con un percorso differente, che certamente hanno una cosa in comune: la transessualità. Questo progetto è un desiderio per creare un percorso di vite umane, di dolori, di pene, ma anche di successi e vittorie, in una società che troppo spesso si rifiuta di accogliere la luce portata nei nostri cuori dalle differenze e dalla diversità. L’obiettivo è l’amore per l’ignoto, per una nuova città, per un quartiere e i suoi abitanti, che mi hanno permesso di andare “ancora più vicino”. Saremo tutti in grado di identificarci con loro, forse non nell’identità sessuale, ma nella ricerca fondamentale di ciascuno: essere più vicini gli uni agli altri e, soprattutto, a se stessi.

Ancora oggi, torno spesso e trovo sempre Nadia e Veronica con le loro amiche disposte ad accogliere me e la mia macchina fotografica.

Nora Kabli nasce a Parigi da un padre marocchino e una madre messicana.  Dopo essersi laureata in lingue e, successivamente, in Relazioni Internazionali, lavora per l’Ambasciata messicana a Londra dove abiterà per sette anni. Da sempre esprime le sue idee attraverso la scrittura, ma è nel 2014, quando si trasferisce in India, che aumenta e si sviluppa la sua passione per la fotografia, altro mezzo per esplorare e interpretare la società. Da circa un anno vive a Milano.

La mostra è stata realizzata anche con la collaborazione di ALA Milano Onlus.