La Fiaba che Ci Racconta

 La Narrazione di Sè come strumento per la Costruzione della propria Identità


Ci siamo ispirati allo schema della fiaba descritto da Propp nell’ambito della linguistica (equilibrio iniziale, rottura dell’equilibrio, peripezie, ristabilimento dell’equilibrio), per proporci di utilizzare questo strumento per facilitare la Narrazione del Sè, considerandola una funzione portante nella costruzione dell’identità degli individui.

Grazie alla metafora della fiaba desideriamo offrire a ciascuno la possibilità di scoprire i propri personali strumenti, passando per una nuova visione della propria storia, con i quali possa trovare se stesso, intervenire sul progetto del proprio futuro e accedere alle risorse del proprio passato.

Il percorso è rivolto a persone transgender, coloro che desiderano reintegrare nel proprio romanzo personale quelle parti del vissuto che vengono percepite come sfuggenti. Lo scopo primo del percorso è di offrire ai partecipanti la possibilità di osservare la propria storia personale da una prospettiva differente attraverso la fiaba.

In secondo luogo ci si propone di consentire ai partecipanti di sostenere un confronto costruttivo con gli altri individui presenti, trasformando la diversità in risorsa.
In ultima analisi l’obiettivo del percorso è permettere ai partecipanti di recuperare quelle parti della propria storia particolarmente critiche o conflittuali, poste ai margini dalla narrazione di .

In conclusione è aspirazione del progetto è aiutare i partecipanti a trovare quei strumenti a loro più consoni per costruire la propria Identità. A tal fine, quali ulteriori strumenti di auto comprensione, in questo percorso abbiamo introdotto le 6 espressioni emotive primarie individuate da Ekman (felicità, sorpresa, disgusto, rabbia, paura, tristezza) e differenti modalità percettive sottintese ai singoli incontri.

Il percorso di 7 incontri saranno organizzati all’interno della sede di ALA Milano Onlus in via Pietro Boifava 60/A, ogni 15 giorni2 ore per ogni incontro. L’incontro sarà condotto dalla moderatrice Antonia Monopoli e dalla presenza di un psicoterapeuta, organizzato il sabato pomeriggio dalle 17.30 alle 19.30, a partire da Sabato 01 Febbraio 2014, dopo l’incontro per chi vorrà trattenersi, sarà organizzato in loco dalle ore 19.30 alle 20.30 un aperitivo con chiacchiera condiviso.

Per partecipare agli incontri conviene contattare la responsabile Antonia Monopoli attraverso o la mail: sportellotrans@alainrete.org oppure chiamare la Linea Amica Trans: 3777079633. Vi ricordiamo che da Dicembre 2013 è partita la campagna di tesseramento per sostenere le attività dello Sportello Trans ALA Milano Onlus.
Per chi vorrà sostenerci tesserandosi può contattarci ai riferimenti sopracitati.
Cordiali saluti.

Comunicato stampa TDoR 2013

Il 20 Novembre ricorre in tutto il mondo il “Transgender Day of Remembrance” (Giornata mondiale in ricordo delle vittime dell’odio e del pregiudizio contro le persone transgender).

In questo giorno si organizzano delle veglie in ricordo delle vittime dell’ultimo anno, i siti internet delle organizzazioni, associazioni sensibili al tema vengono oscurati per lutto, gli eventi di tutto il mondo vengono identificati con un’immagine comune, vengono raccolti e messi in rete all’interno di un sito internet gestito da un comitato americano promotore dell’evento International Transgender Day of Remembrance. L’obiettivo generale di questi eventi è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi con presidi, fiaccolate, reading, performance teatrali, mostre fotografiche, eventi musicali e proiezioni cinematografiche.

In occasione di questa ricorrenza, Ala Milano Onlus in collaborazione con l’Associazione Saman e il Coordinamento Arcobaleno di Milano e provincia   organizza un evento nella città di Milano in via Plinio 38 presso Spazio Energolab 

L’evento è una mostra sull’Identità di Genere denominata “Cassetti della Memoria”. Le opere esposte sono il frutto di un percorso di 12 laboratori avvenuto nell’anno 2013 all’interno della sede di ALA Milano Onlus, organizzato da Sportello Trans ALA Milano in collaborazione con il biennio specialistico “teoria e pratica della terapeutica artistica” dell’Accademia di Belle Arti di Brera progetto a cura di Jacopo Musner supervisori Laura Tonani e Michele Oldani.

Laboratori hanno coinvolto un gruppo misto di quindici persone transgender, uomini, donne italiani e stranieri sensibili al tema dell’identità di genere. In uno dei laboratori sull’Identità di Genere ‘Cassetti della Memoria‘ organizzati abbiamo pensato di realizzare un servizio video reportage in collaborazione con ErisPhoto – Servizi Fotografici e Video di Sharlot Eris donna transgender.

L’esposizione è prevista dal giorno 25 novembre 2013 fino al giorno 30 novembre 2013. Il giorno dell’inaugurazione sarà il 25 dalle ore 19 alle ore 21, nei giorni successivi all’inaugurazione la mostra rimarrà esposta negli orari seguenti dalle ore 15 alle ore 20.

Durante l’inaugurazione è prevista la presentazione di tutte le opere presentata dal conduttore e dai partecipanti, in cui ognuno spiegherà anche il proprio percorso sull’identità di genere elaborata all’interno dei laboratori artistici, dando la possibilità al pubblico di fare lo stesso, esprimere la propria opinione sulla propria identità di genere e confrontarsi con i presenti.

Durante la settimana di apertura della mostra sono previsti alcuni momenti formativi e informativi. Nello specifico alcuni esperti di ALA Milano Onlus realizzeranno un numero di 3 laboratori/workshop (di due ore ciascuno). L’iniziativa trae spunto dai laboratori “Cassetti della Memoria” prima citati e saranno condotti dalla responsabile del servizio Sportello Trans di ALA Milano e da un’artista terapista esperto di arti grafico/espressive dell’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano. La proposta è rivolta a tutti i partecipanti alla mostra.

Si intende promuovere la costituzione del gruppo AMA (auto muto aiuto) composto esclusivamente di persone transgender che continuerà la propria esperienza nei mesi successivi a questa iniziativa. Il gruppo AMA è un’esperienza di auto mutuo aiuto, in cui ciascun partecipante ha l’opportunità di trattare il proprio percorso di rielaborazione dell’identità di genere con l’ausilio e il supporto di una moderatrice e di uno psicologo. Per promuovere e pubblicizzare Il gruppo in questione quindi si effettuerà nell’ambito dell’evento TDoR un incontro di 2 ore di simulazione di un gruppo di auto-mutuo-aiuto. Gruppo che verrà definito e consolidato a partire da inizio gennaio 2014.

Si prevede la proiezione del documentarioO sei Uomo o sei Donna…Chiaro?!” di Enrico Vanni con dibattito moderato a seguire sui temi del transgenderismo con la partecipazione della cittadinanza. Durante tutta la manifestazione verranno allestiti dei banchetti informativi delle organizzazioni, enti coinvolti.

Con il Patrocinio di: Comune di Milano
Riconoscimento da:
UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale)
ONIG (Osservatorio Nazionale Identità di Genere)
Coordinamento Trans Sylvia Rivera
Hanno dato un contributo oneroso:
Coordinamento Arcobaleno di Milano e provincia
CIG Arcigay Milano

Per info: Antonia Monopoli Responsabile Sportello Trans di ALA Milano Onlus.
Linea Amica Trans 3777079633
Mail: sportellotrans@alainrete.org