Progetto fotografico “JudgeMe”

C’è stato un momento nella mia vita di Veronica Zerbetto , dove del giudizio delle persone non le importava minimamente, poi qualcosa è cambiato, non sa ancora cosa, e spesso il sentirsi giudicata le ha frenato nel percorso fotografico.

Con il tempo si è resa sempre più conto che è cosa inevitabile, tutti giudichiamo tutto, ormai è diventata cosa normale, ed è sempre facile farlo quando si incontra qualcosa di diverso, vissuti e scelte diversi dai propri.  Ecco perché la scelta di JudgeMe.

L’intento è quello di unire delle storie di persone diverse tra loro, ma per quanto diverse, tutte abituate a vedere sempre dita puntate contro, per le loro scelte, o per le loro azioni.

Veronica è venuta a conoscenza dello Sportello Trans di Ala Milano un giorno casualmente, tramite un sito, e così a sensazione ha deciso di provare a contattare tramite mail. Le ha risposto subito Antonia Monopoli, che si è dimostrata molto disponibile fin da subito ad aiutarla in questa sua idea, mostrandole e spiegandole il grande lavoro che c’è dietro a tutto ciò che svolgono con grande entusiasmo, ovviamente Veronica spera di poter trovare delle persone altrettanto disposte a far parte di questa esperienza in prima persona.

Spiegazione del progetto: In questo progetto i soggetti si devono mostrare per quello che sono, raccontandosi per quello che sono, dando la possibilità al pubblico di giudicarli liberamente, spogliandosi di qualsiasi paura. Le foto saranno dei ritratti, il soggetto sceglierà come vestirsi, come mostrarsi e il luogo dove vorranno essere fotografati (un parco, un muro, un tetto..) con l’unico scopo di sentirsi a proprio agio ed essere semplicemente se stessi. In seguito, si chiederà al soggetto di scrivere qualcosa di loro sulla loro esperienza di vita e di transizione, o di rispondere eventualmente a qualche domanda, ma anche qui si vorrebbe che ognuno si sentisse libero/a di esprimersi come meglio crede.  Quindi giudicate, giudicatemi, giudicatevi.

Per chiunque voglia aiutare Veronica in questo progetto o avere delle informazioni a riguardo può contattarla alla sua mail personale:  zerbettoveronica@gmail.com